Pubblicato da: thinkingbox | 3 aprile 2010

127001

Uno dei miei ultimi tweet:

You know that you’re a computer geek without hope when you get emotional after your car’s mileage reaches 127001 🙂

Per i non geek tra di voi, 127.0.0.1 e’ l’indirizzo IP corrispondente al cosiddetto loopback, ovvero come un computer puo’ comunicare con se stesso tramite lo strato di software di rete.

Appena sono salito in macchina ho visto quel chilometraggio e sono rimasto folgorato dal numero. Da cui il tweet.

Ieri bella giornata in giro con altri nomadi atipici. Abbiamo conosciuto 2 coppie:

  • lui finlandese, lei bresciana, bimbe che sembrano uscite da una pubblicita’ natalizia della Coca Cola => lei ha una storia interessante: fa la quarta liceo a West Point a casa di un militare di carriera (non lo farei neanche se mi pagassero), torna in Italia, va all’universita’, ne cambia un paio, si rompe le balle, fa l’Erasmus in Finlandia, si innamora del posto, impara il finlandese e rimane nel paese a lavorare per 4 anni, fino a innamorarsi di un finlandese, si sposano, lui lavora per Nokia, iniziano a rimbalzare in giro per il mondo (Brasile, Canada) – divertente il fatto che il finlandese rimpiange il clima mite del Brasile;
  • lui messicano, lei argentina, no figli => lui ha trovato un lavoro in Brasile, non so bene di che tipo, ma per non perdere la residenza permanente in Canada continua a fare avanti e indietro tra Canada e Brasile 2 volte al mese (lei e’ qui).

Ho gia’ iniziato a scottarmi il coppino.

Eravamo in un parco cittadino a Oakville, in riva al lago, a fare un picnic, decisamente troppo affollato per i miei gusti. C’erano 2 enormi assembramenti di:

  • iraniani vicino a noi (saranno stati una cinquantina di persone, non so cosa cucinavano ma tutto aveva un profumo fantastico)
  • non ben identificati mediorientali dall’altra parte del parco => qui secondo me sfioravamo le 100 persone, qualcosa di abbastanza simile al pop Rai a palla, profumi anche in questo caso deliziosi
Annunci

Responses

  1. lieto per la vostra piacevole giornata. A fra poco su skype.

  2. Sabato sono andato in Baita. (che cosa originale). La prima tappa è stata a cimitero di Merate per il giretto della Luzzy con bisogni corporali. NUSSUNO IN GIRO. poi in poco più di 1 ora Valtorta. Diego per il caffé, Nicoletta per il panino e poi salita: pioviggina appena appena. Una volta acceso il camino perché fuori c’è 2 gradi e in casa 4, mi metto a talgiare una pianta che mi toglie la visuale del paese quando ha le foglie. Con l’intervallo del panino il lavoro mi prende tutta la giornata, solo che gradatamente la temperatura si abbassa. Prima nevischio fino fino e intermittente, poi neve vera, invernale. Quando alle 6 ripartiamo la Luzzy fa la foca nella neve che ha raggiunto i 7 -8 centimetri. Prendo un paio di scivoloni nella discesa che mi lasciano un po’ dolorante ma di quel dolore che da soddisfazione, come quello dei muscoli che fa da sottofondo diffuso. Strade bianche sino a Olmo poi solo pioggia. Tutto in tema con lo stato d’animo, con colonna sonora di Battiato, Alice e davide Van de Sfroos. Triste e caldo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: