Pubblicato da: thinkingbox | 6 dicembre 2010

Quegli insopportabili auguri stagionali

Season's Greetings

Photo by Arlo Bates, some rights reserved

Ci sono alcune cose della cultura canadese che trovo veramente insopportabili. Oltre all’hockey e la deprecabile cultura machista al contorno, il secondo posto e’ sicuramente occupato dai Season’s Greetings: siccome sembra che non possa essere politically correct augurare Buon Natale, per non offendere nessuno viene adottata questa espressione neutra che non fa riferimento all’aspetto religioso della festivita’. La cosa mi sembra idiota e ridicola a dir poco e da ateo mi riesce difficile capire come un non cristiano possa sentirsi offeso. Io in realta’ vorrei poter dire Felice Yom Kippur, Buon Ramadan e cosi’ via, ma mi sembra che il sentimento generale non vada in questa direzione.

Pur essendo assolutamente convinto che la religione e’ un fatto privato che non dovrebbe invadere le relazioni sociali, non si puo’ far piazza pulita della storia e delle tradizioni di un popolo (in questo caso quello anglosassone) per non offendere nessuno. E’ ipocrita.

D’altro canto, se questo fenomeno e’ una necessaria conseguenza della versione Canadese del politically correct, allora ben venga. Se l’alternativa e’ il razzismo italico allora no, grazie, mi tengo gli auguri stagionali. E’ solo che penso che si possa/debba fare di meglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: