Pubblicato da: thinkingbox | 4 marzo 2012

C’ho l’anca sbilenca

Premessa: ho un problema all’anca, un dolorino vecchio che si e’ riacutizzato e non riesco piu’ a fare la cyclette. Qualche anno fa sono stato in cura con un ortopedico sportivo che lavora alla clinica dello sport dell’universita’ di Toronto. E’ molto bravo, ha un bell’approccio e lavora con fisioterapisti in gamba. Visto che il Canada e’ un paese caratterizzato da sanita’ in stile socialista, non e’ possibile avere visite private di nessun tipo, eccezion fatta per dentisti e oculisti: tutto il resto e’ assolutamente gratuito e passato dalla provincia di competenza, ma ovviamente regolato in modo rigido. Quindi ad esempio chiamo l’ortopedico e una segretaria mi dice che non mi puo’ fissare un appuntamento perche’ il mio referral e’ troppo vecchio. Cos’e’ il referral? E’ di fatto un’impegnativa del mio medico che dice all’ortopedico che io ho effettivamente qualcosa e mi prenota una visita. Da li’ in poi vedi l’ortopedico tutte le volte che serve almeno per un anno, ma dopo un po’ scade. La mia ultima visita con l’ortopedico risale al 2008.

Allora verso meta’ gennaio chiamo la mia dottoressa, ma come al solito non riesco a parlare con lei, ma con l’inflessibile Maria, cioe’ la sua segretaria, credo di origine filippina, malleabile e comprensiva come una lastra di marmo. Le dico che mi serve solo un’impegnativa, ma Maria non ci sente: devo fissare un appuntamento. Ok, cedo, so che non ho speranza: quando mi puo’ vedere la dottoressa? Risposta: dopo 3 settimane, sta partendo per una settimana di ferie. Rimpiango il mio medico della mutua in Italia, il quale lavora come una bestia, e’ in gamba e basta presentarsi in ambulatorio senza appuntamento. A volte mi preparava persino quello che mi serviva con una semplice telefonata.

Vabbeh, mi lamento in ufficio insultando la sanita’ canadese a gran voce e una collega mi fa notare che posso andare in una walk-in clinic, no? Ma certo, come ho fatto a non pensarci?!? Le walk-in clinic sono degli studi dove lavorano da 2 a N medici (con N che puo’ tranquillamente essere 20 per quelle piu’ grandi), che sono convenzionate con la provincia, per cui chiunque puo’ andarci e ricevere cure senza pagare nulla. Non solo: se non hai la OHIP (la tessera della mutua dell’Ontario), almeno alla walk-in clinic una visita per $30 te la fanno sempre. Quindi le walk-in clinic sono una specie di cuscino tra i medici di famiglia e il pronto soccorso o in generale l’ospedale. E ovviamente i medici fanno referral validi a tutti gli effetti!

Gongolante vado in una walk-in clinic non lontana da qui, entro, mi prendono i dati, manco mi siedo, uno dei dottori mi visita immediatamente, il che di fatto e’ un semplice colloquio in cui gli spiego la situazione. Dopo circa 15 minuti esco con il mio referral in mano e senza aver speso nulla.

Mando il referral via fax alla clinica dello sport e chiamo subito dopo: purtroppo mi fissano un appuntamento per il 29 febbraio, il mio ortopedico c’e’ solo di mercoledi’ e ha un sacco di visite in arretrato.

Piu’ o meno ogni martedi’ provo a chiamare per sapere se qualcuno ha cancellato il proprio appuntamento, in modo tale da poter prendere il suo posto, ma niente da fare. Arriva il 29. La clinica apre alle 7, il mio appuntamento e’ alle 9. Il dottore mi visita, dice che pensa sia un problema cartilagineo o muscolare, ma per sicurezza mi manda a fare dei raggi. Mi mette in mano un foglio e mi dice che posso andare in questo posto non lontano dalla clinica e tornare per controllare i risultati assieme. “Quando?”, gli chiedo. “Oggi”, mi risponde. Sono sempre scioccato da queste cose: di fatto posso andare senza appuntamento, le radiografie vengono messe online in un sistema a cui il dottore puo’ accedere e la cosa finisce li’.

Ho cose da fare in ufficio prima di pranzo, per cui vado a fare le lastre nel pomeriggio. Alle 14:30 sono in un posto un po’ porcellino (il dottore mi aveva avvertito), ma chissenefrega, anche stavolta manco mi siedo in sala d’aspetto, faccio i miei raggi X e via. Spesa zero anche stavolta. Alle 15:30 sono nello studio del dottore di nuovo. Si collega online e le mie radiografie non ci sono. Chiama il centro radiologico, una segretaria gli dice che non ne aveva ancora fatto l’upload e promette di farlo subito. Il dottore attacca la cornetta, fa refresh 2 volte con il browser e la mia anca appare a schermo in tutto il suo splendore. Quei poveri cristi degli americani con la loro sanita’ carissima mi fanno una pena pazzesca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: